Mercoledì 17 Luglio- Buoni Propositi; I concerti della Cisterna- Monghidoro 2019

Buoni Propositi

Spettacolo ironico musicale

I Concerti della Cisterna – Monghidoro 2019

I Concerti della Cisterna è la rassegna musicale estiva voluta dal Comune di Monghidoro presso il magnifico chiostro olivetano della cisterna.
Gli spettacoli, accuratamente selezionati per ricoprire molteplici generi, sono aperti a tutti e a tutti parlano con il linguaggio universale della musica. L’ingresso, anche quest’anno, è gratuito.

Mercoledì 17 luglio 2019, ore 21:00 lo spettacolo proposto è un amalgama fra musica e teatro, con Buoni Propositi- Spettacolo ironico musicale.
La serata propone una serie di monologhi brillanti e tutti al femminile, splendidamente interpretati dalla voce di Alessandra Merico, e accompagnati dalla musica di Eloisa Atti. La premessa dello spettacolo è che il giorno del proprio compleanno è il momento giusto per fare bilanci; la protagonista si trova a passare mentalmente in rassegna tutti gli episodi più imbarazzanti degli ultimi 12 mesi della sua vita, per far sì che, dal giorno dopo, si cambi prospettiva. Ma cosa succede se ogni volta che accade qualcosa ci fosse qualcuno pronto a farne una canzone? Quella diventerebbe la colonna sonora della vita. Ma i buoni propositi sono dietro l’angolo, aspettano solo di essere nuovamente infranti… Il pubblico è invitato ad assistere al susseguirsi di una divertente carrellata di paradossali situazioni tragicomiche, un esilarante susseguirsi di situazioni ironiche, ai limiti del paradossale.

BIOGRAFIE
Alessandra Merico nasce a Maglie (Le) nel 1986. Si diploma all’ “Accademia Internazionale di Teatro” di Roma, con la quale rappresenta diversi spettacoli per la regia di Fiammetta Bianconi, Marco Paciotti, Silvia Marco Tullio ed Emmanuel Gallot Lavallée. Nel 2013 vince il Teglio teatro festival in Valtellina con Odi a sé- Soliloqui e dialoghi di solitudini nell’Odissea, scritto, diretto e interpretato dalla stessa e dal collega Giuseppe Zonno. Nel 2014 scrive ed interpreta Fuori Fuoco, insieme alla cantante Eloisa Atti e La Notte degli Imbrogli, con la partecipazione di Michele Placido. Prende parte allo spettacolo tratto dal libro Il mio nome è nessuno con Valerio Massimo Manfredi e Sebastiano Somma. Nel 2016, per Rai fiction, produzione Endemol, prende parte a Scomparsa, regia di Fabrizio Costa. Nel 2017 ha preso parte a Ritratti di Signora insieme a Guenda Goria, Francesca Nunzi, Jonis Baschir e Claudia Ferri per la regia di Vanessa Gasbarri e Affetti stretti con Silvia Quondam e Barbara Cerrato. Nel 2018 scrive e interpreta Non ti vedo da vicino con Enzo Casertano, Fabio avaro e Danila Stalteri diretto da Vanessa Gasbarri.

Eloisa Attiè una cantante e musicista bolognese. Inizia la sua attività già da bambina, con il prestigioso “Piccolo Coro dell’Antoniano” grazie al quale, dalla più tenera età, conosce l’esperienza del palco, della televisione, della sala di registrazione e della tournée, partecipando a sei edizioni del “Festival Internazionale dello Zecchino d’Oro”. Figlia del poeta Luciano Atti, Eloisa si forma prima con lo studio del violino per poi passare al canto. Laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne presso l’Università di Bologna con la tesi “La musica nera proposta come strumento diattico integrativo all’insegnamento della lingua inglese”, è docente di inglese per i corsi di Jazz al conservatorio di Adria. Prende parte stabilmente a svariati spettacoli teatrali e televisivi e si esibisce inoltre costantemente con diverse formazioni e musicisti. Dopo aver realizzato due album con i Sur e tre con il chitarrista Marco Bovi, presenta il suo Penelope, da lei interamente ideato e composto. Accompagnata da un sestetto d’eccezione pubblica l’album omaggio a Billie Holiday, Everything Happens for the Best.

La Rassegna è organizzata dagli Assessorati alla Cultura ed al Turismo del Comune di Monghidoro in collaborazione con Ufficio IAT e Il Centro Studi Euterpe Mousiké.
Tutti i concerti si terranno presso la Piazzetta San Leonardo di Monghidoro (BO)

Inizio Spettacolo ore 21.00- Entrata gratuita

Per informazioni:
ilportodellearti@gmail.com
http://www.ilportodellearti.wordpress.com
IAT Monghidoro
331-4430004

Direzione artistica: Rita Marchesini
In collaborazione con Assessorati alla Cultura ed al Turismo del Comune di Monghidoro e con l’Ufficio IAT.

In caso di maltempo lo spettacolo si tiene presso la Sala consigliare del Municipio di Monghidoro.

Annunci

I Concerti della Cisterna- Harp & Hang Duo- 9 Luglio 2019 ore 21:00

La rassegna I concerti della Cisterna- Monghidoro 2019, apre le danze martedì 9 luglio 2019, ore 21:00 con il duo Harp & Hang. Marianne Gubri (Arpa) e Paolo Borghi (Hang e Percussioni), propongono un accostamento inedito di sonorità suggestive tra l’arpa, strumento classico dalla lunga storia musicale e l’hang, una modernissima percussione di origine svizzera. Le loro composizioni si ispirano al repertorio delle musiche antiche, celtiche, tribali ed etniche, ma anche nello stile minimalista e moderno, in un amalgama dal sapore magico.

Arpa: Marianne Gubri
Hang e Percussioni: Paolo Borghi

Biografia:
Uniti per caso, e dopo un lungo percorso live costruito giorno per giorno, il duo ha esordito con il primo lavoro in studio nel 2015, quando è uscito il primo album “Nyanga”. Nel 2017 è la volta invece dell’album “Menhir”. Hanno suonato per il Rio Harp Festival (Rio de Janeiro – Brasile), in tournée a Parigi nell’Aprile 2016 e a Saint Etienne per il Festival Les Roches Celtiques a giugno 2016; sono in tournée con 60 concerti in negli USA ad aprile 2017, a Dubai a maggio 2017 e per vari festival e rassegne musicali in Italia. Nel 2018 sono nuovamente invitati negli USA, in Irlanda, in Belgio. Hanno inoltre partecipato ad un’edizione TEDx come musicisti e relatori nell’ottobre 2015 su musica tra tradizione e innovazione e le applicazioni delle loro ricerche in musicoterapia.

I Concerti della Cisterna rientrano in Bologna Estate 2019, il cartellone promosso dal Comune di Bologna e dalla Città Metropolitana.

Tutti i concerti si terranno presso la Piazzetta San Leonardo di Monghidoro (BO)

Inizio Spettacolo ore 21.00
Entrata gratuita
Per informazioni:
ilportodellearti@gmail.com
www.ilportodellearti.wordpress.com

IAT Monghidoro
331-4430004

Direzione artistica: Rita Marchesini

In collaborazione con Assessorati alla Cultura ed al Turismo del Comune di Monghidoro e con l’Ufficio IAT

Le nebbie di Avalon- Domenica 19 Maggio ore 18:00

Domenica 19 Maggio alle ore 18.00, voleremo nel Medioevo; quello immaginario dell’epica cavalleresca di re Artù e dei suoi cavalieri!

Le nebbie di Avalon; Re Artù fra Musica e Cinema- in collaborazione con l’Associazione Culturale Hi!Storia, propone la proiezione del documentario “Artù Rivelato” e gli intermezzi musicali del duo Harp&Hang, con Marianne Gubri all’arpa e Paolo Borghi all’hang. Completano l’atmosfera le danze dei Celtic Dream.

Andato in scena sul grande schermo in occasione della Festa Internazionale della Storia 2018, Artù Rivelato è un’opera nata da tre anni di lavoro e che ha coinvolto diverse realtà per la sua realizzazione con l’obiettivo di gettare luce sulla leggendaria figura del re bretone.
Il progetto è stato voluto dall’associazione culturale Hi!Storia, per la regia di Simonluca Renda.
L’opera ha il sapore delle leggende celtiche, i colori e le musiche di un Medioevo dell’immaginario, ma che rimane ben ancorata alla concretezza per quanto riguarda testi, ricostruzioni e concetti. Il documentario, le cui immagini suggestive sono state curate dall’editor Gabrio Maglieri e dalla scenografa Alessandra Gabriela Baldoni, si avvale anche della collaborazione di importanti personaggi del mondo accademico, fra cui la prof.ssa Beatrice Borghi dell’Università di Bologna.
Le riprese sono state effettuate fra Inghilterra, Galles, Francia e Italia. Alle ricostruzioni storiche ha collaborato anche la compagnia d’arme Major Militiadi Bologna.

Domenica 19 maggio 2019, ore 18:00
Circolo degli Ufficiali, Via Marsala 12
Biglietti: intero 12€, under 12 ingresso gratuito
Apertura biglietteria dalle ore 17:00.
Possibilità di riservare i posti per i soci del Centro Studi Euterpe Mousikè (Costo tessera associativa 10€)

Per informazioni e prenotazioni:
ilportodellearti@gmail.com
340-0660043
Facebook: Il porto delle Arti
www.ilportodellearti.wordpress.com

Musical Anni ’70- Domenica 28 Aprile ore 18:00

Il terzo appuntamento de Il Porto delle Arti è Musical anni ‘70, un tuffo nel passato per rivivere i musical più celebri che hanno fatto la storia.
Sul palco Barbara Cola, cantante e attrice italiana dalla carriera affermata e ricca di successi, e il quartetto d’archi The Modern String Quartet (Enrico Guerzoni, Tiziano Guerzoni al violoncello, Francesco Iorio e Hanna Pukinskaya al violino).
L’evento è un’occasione per farci rivivere i più grandi successi di questo decennio; brani tratti da musical del calibro di Jesus Christ Superstar, Hair, Grease, La Febbre del Sabato Sera ed Evita si alterneranno a pezzi rock anni ’70 eseguiti sia con archi classici che elettrici.
Circolo degli Ufficiali dell’Esercito Italiano, Via Marsala 12
Apertura biglietteria dalle ore 17:00.
Il costo del singolo ingresso è di 15€, gratuito per gli under 12.
Il posto non è assegnato e segue l’ordine di arrivo.
E’ Possibile riservare i posti solo se si è soci del Centro Studi Euterpe Mousikè, che comporta un costo per la tessera associativa di 10€ e che garantisce la possibilità di riservare i posti per tutti i concerti della stagione.

Buon Compleanno Bach- Domenica 31 Marzo ore 18.00

Domenica 31 Marzo ore 18.00
Buon Compleanno Bach

Buon compleanno BachIn occasione del 334° compleanno di J.S. Bach, l’Arkè Orchestra omaggia il grande compositore tedesco con un concerto a lui interamente dedicato. Protagonisti della serata saranno alcuni giovanissimi talenti che interpreteranno i concerti per violino, archi e cembalo di Bach.

 

Concerto in la minore per violino e orchestra BWV 1041
Solista: Sara Sole Stojmenov

Concerto in mi maggiore BWV 1042
Solista: Martino Colombo

Concerto per due violini in re minore BWV 1043.
Soliste: Sara Marchesini ed Elisa Zannoni.

Concerto per violino e oboe interpretato
Solisti: Leandro Lazzari e Martino Colombo

Tutti i concerti sono stati scritti da Bach nel fecondo periodo diKöten quando il compositore era al servizio del principe Leopold. Fortemente ispirati dallo schema italiano vivaldiano, questi concerti rappresentano il più alto grado di perfezione musicale raggiunto nel periodo barocco. L’Arkè Orchestra sarà  concertata dai M° Anton Berovski e dal M° Antonio Mostacci, accompagnati al clavicembalo da Rita Marchesini.

La Direzione Artistica del Porto delle Arti è di Rita Marchesini

A cura di Centro Studi Euterpe Mousikè

PREZZI DELLA STAGIONE CONCERTISTICA
12,00 €
under 12 ingresso gratuito

Possibilità  di riservare i posti per i soci del Centro Studi Euterpe Mousikè. Costo tessera associativa: 10,00€

Abbonamento a tutti e 5 i concerti (compresa tessera associativa) 50,00€

Gli abbonati hanno diritto a prenotare i posti per i concerti e a frequentare gratuitamente i corsi organizzati da Il Porto delle Arti.

Per informazioni e prenotazioni
ilportodellearti@gmail.com
340-0660043
FB Il porto delle Arti

In collaborazione con Bologna Harp Festival, Associazione culturale Mille Arpeggi, Associazione culturale HI!Storia, Sorico S.r.l., Circolo degli Ufficiali di Bologna.
Con il Patrocinio del Comune di Bologna,
Con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e di Azimut

Stagione Concertistica 2019 – VI Edizione

La stagione del Porto delle Arti, giunta con successo alla sua VI Edizione, è il frutto del prezioso contributo di vari artisti che operano sul territorio da molti anni e coinvolgono sia professionisti che giovani allievi particolarmente promettenti, con il fine di valorizzare e rispettare la bellezza del Luogo, donandogli la visibilità e l’importanza che merita.

I concerti si terranno nel prestigioso Salone D’onore di Palazzo Grassi, sede del Circolo degli Ufficiali dell’esercito di Bologna in via Marsala 12.

La stagione apre le porte al suo pubblico, Domenica 3 Febbraio ore 17,30 con “Fremer l’arpa ho sentito per via”, protagonista della serata l’Ensemble Scuola dell’Arpa Viggianese sotto la direzione di Sara Simari, docente di arpa del Conservatorio di Bari, nonché membro dell’Associazione Italiana dell’Arpa.Il concerto è in collaborazione con Bologna Harp Festival che avrà luogo a Bologna dal 2 al 17 Febbraio 2019 e propone un viaggio nelle musiche tradizionali  del sud Italia, in particolare della Basilicata. Il programma musicale scaturisce da un lavoro di ricerca, in parte confluito nel CD “Fremer l’arpa ho sentito per via. Canti e danze dalla tradizione viggianese” (Tactus). Si tratta di un progetto discografico che per la prima volta tenta di ricostruire organicamente il variegato repertorio degli arpisti girovaghi – detti “viggianesi” da Viggiano nel cuore della Basilicata – scandagliando un arco temporale che va dal ‘700 al ‘900. Esso rappresenta una testimonianza di un sincretismo culturale davvero unico, attestato da documenti storico-letterari, fonti d’archivio e ricerche cui questo lavoro ha dato finalmente sŏnus. Protagonisti della serata, Claudia Falcone, Dafne Nardella, Antonella Pecoraro, Caterina Setaro, Francesca Stella, Paola Testa(arpe); Piero Gallina(violino e lira); Magda Muscia(flauti); Andrea Lombardo(percussioni).

Il secondo appuntamento della stagione sarà Domenica 31 Marzo ore 18.00con Buon Compleanno Bach, in occasione del 334° compleanno di J.S. Bach, l’ArkèOrchestra omaggia il grande compositore tedesco con un concerto a lui interamente dedicato. Protagonisti della serata saranno alcuni giovanissimi talenti (tutti Millenials!) che interpreteranno tutti i concerti per violino, archi e cembalo di Bach: si parte dal celebre concerto in la minore per violino e orchestra BWV 1041 con solista Sara Sole Stojmenovper passare al più complesso concerto in mi maggiore BWV 1042 interpretato dal violinista Martino Colombo. Nella seconda parte del concerto Sara Marchesiniassieme ad Elisa Zannonisuoneranno il concerto per due violini in re minore BWV 1043. Chiuderà l’intramontabile concerto per violino e oboe interpretato da Leandro Lazzarie Martino Colombo.    Tutti i concerti sono stati scritti da Bach nel fecondo periodo diKöten quando il compositore era al servizio del principe Leopold. Fortemente ispirati dallo schema italiano vivaldiano, questi concerti rappresentano il più alto grado di perfezione musicale raggiunto nel periodo barocco. L’Arkè Orchestra sarà concertata dai M° Anton Berovskie Antonio Mostacci, accompagnati al clavicembalo da Rita Marchesini.

Il terzo appuntamento sarà Domenica 28 Aprileore 18.00presso Palazzo Grassi con Musical anni ‘70, un vero tuffo nel passato per rivivere i musical più celebri che hanno fatto la storia.
Sul palco del Salone d’Onore, Barbara Cola, cantante e attrice italiana dalla carriera affermata e ricca di successi, che si esibirà al fianco del quartetto d’archi The Modern String Quartet, composto daEnrico Guerzoni eTiziano Guerzoni al violoncello, Francesco Iorio e Hanna Pukinskaya al violino. L’evento è un’occasione per farci rivivere i più grandi successi di questo decennio; brani tratti da musical del calibro di Jesus Christ Superstar, Hair, Grease, La Febbre del Sabato Sera ed Evita si alterneranno a pezzi rock anni ’70 eseguiti sia con archi classici che elettrici.

Domenica 19 Maggioore 18.00voleremo nell’epoca medioevale ai tempi di re Artù con“Le nebbie di Avalon; Re Artù fra Musica e Cinema” in collaborazione conl’Associazione Culturale Hi!Storia. Durante la serata verrà proiettato il documentario “Artù Rivelato” andato in scena sul grande schermo in occasione della Festa Internazionale della Storia il 26 ottobre scorso. Si tratta di un lavoro, durato per oltre un anno, e che ha coinvolto diverse realtà per la sua realizzazione con l’obiettivo di gettare luce sulla figura di re Artù, un personaggio così misterioso, di cui spesso si ignora l’insieme sterminato di testi che compongono il ciclo bretone. Il progetto è stato voluto dall’associazione culturale Hi!Storia, per la regia di Simonluca Renda, l’opera ha il sapore delle leggende celtiche, i colori e le musiche di un Medioevo dell’immaginario, ma che rimane ben ancorata alla concretezza per quanto riguarda testi, ricostruzioni e concetti. Il documentario, le cui immagini suggestive sono state curate dall’editor Gabrio Maglierie dalla scenografa Alessandra Gabriela Baldoni, si avvale anche della collaborazione di importanti personaggi del mondo accademico, fra cui la prof.ssa Beatrice Borghidell’Università di Bologna. Le riprese sono state effettuate fra Inghilterra, Galles, Francia e Italia, anche se una delle scene principali è stata girata presso l’abbazia del Lavino di Monte San Pietro, in provincia di Bologna, con il patrocinio del Comune.  Alle ricostruzioni storiche ha collaborato anche la compagnia d’arme Major Militiadi Bologna. Durante la proiezione del documentario, interverranno le coinvolgenti note del duo Harp&Hangcon Marianne Gubri all’arpa e Paolo Borghi all’hang e le danze dei Celtic Dream.

Chiude la Stagione lo spettacolo Carmen- Storia di un femminicidio, Lunedì 25 Novembre ore 20.30(luogo in fase di definizione) in occasione della giornata mondiale contro la violenza alle donne. La serata attraverso le arie dell’Opera di Bizet e la rivisitazione passionale e travolgente delle melodie e delle coreografie in stile flamenco contribuisce a sottolineare l’aspetto drammatico ed emotivo del personaggio di Carmen che ci viene presentato in una duplice visione: da un lato una donna capace di superare le convenzioni, mai incline a scendere a compromessi, dall’altro una personalità incostante, egoista,  seduttiva che mette a dura prova le sicurezze della società patriarcale. Protagonisti della serata, Claudia Marchi(mezzosoprano) nel ruolo di Carmen, Alessandro Goldoni(tenore) nel ruolo di José, Rosa D’Alise(soprano) nel ruolo di Micaela, Maurizio Leoni(baritono) nel ruolo di Escamillo, Paola Dal Vermeal pianoforte, Anton Berovskial violino, al canto flamenco José Salguero, alla chitarra flamenca Alberto José Rodriguez, alle percussioni Tommaso Sassatellied infine i danzatori di flamenco Rita Marchesini, Ondina Cassottae Andrea Natoli.

 

La Direzione Artistica del Porto delle Arti è di Rita Marchesini

A cura di Centro Studi Euterpe Mousikè

 

 

PREZZI DELLA STAGIONE CONCERTISTICA
Prezzo concerti 3 Febbraio, 31 Marzo e 19 Maggio
€ 12,00 – intero –

under 12 ingresso gratuito

Prezzo concerto 28 Aprile€ 15,00 – intero –

under 12 ingresso gratuito

Possibilità di riservare i posti per i soci del Centro Studi Euterpe Mousikè Costo tessera associativa € 10,00

 

Abbonamento a tutti e 5 i concerti(compresa tessera associativa) € 50,00

Gli abbonati hanno diritto a prenotare i posti per i concerti e a frequentare gratuitamente i corsi organizzati da Il Porto delle Arti.

 

Per informazioni e prenotazioni

ilportodellearti@gmail.com

340-0660043

FB Il porto delle Arti

http://www.ilportodellearti.wordpress.com

 

In collaborazione con Bologna Harp Festival, Associazione culturale Mille Arpeggi, Associazione culturale HI!Storia, Sorico S.r.l., Circolo degli Ufficiali di Bologna

 

Con il Patrocinio del Comune di Bologna,

Con il sostegno della Regione Emilia-Romagna

e di Azimut

 

 

Ufficio Stampa:

Rita Marchesini – r.marchesini@auditoriumanzoni.it

tel. 347.2822618

 

 

 

 

I Concerti della Cisterna- Monghidoro 2018

 

MONGHIDORO 2018

I CONCERTI DELLA CISTERNA

 

Da venerdì 13 Luglio sino a mercoledì 22 Agosto l’antica piazzetta San Leonardo di Monghidoro ospiterà la rassegna di musica d’autore “I Concerti della Cisterna” sotto la direzione artistica di Rita Marchesini.

Grazie a un ricco programma musicale la rassegna spazierà dalla musica classica a quella pop, al rockj, al jazz, alle colonne sonore dei musical più celebri degli ani ’70, alle canzoni di guerra, sino alle musiche e danze irlandesi, mediorientali e cubane.

La rassegna inizierà Venerdì 13 Luglio alle ore 21.00 con Da’IraQamash – Fili Migranti uno spettacolo di danze e musiche mediorientali che ci trasporterà in un magnifico viaggio a passo di danza alla scoperta dei sapori e delle tradizioni di popoli che, con noi, hanno molto in comune. Da’ira, infatti, vuole essere un’ occasione per dare voce ai fili migranti delle diverse culture attraverso un viaggio caratterizzato dal connubio di musica e danza. La danza, interpretata con l’ausilio di gestualità e simboli, incarna l’impulso olistico di una cultura e la musica è arricchita con strumenti tradizionali, attenta alle sfumature e alle differenze di ritmi e prassi esecutive. Protagonisti della serata l’ensemble Da ‘Ira composto da Diego Resta (tanbur-rebab),Fabio Resta (nay flauto arabo), Mirco Mungari (oud percussioni), Remo Baldi (piano), Nicoletta Mastroiannie Lara Olivieri (danza orientale).

Il secondo appuntamento è mercoledì 18 Luglio alle ore 21.00 con Celtic Dream, dai paesi mediorientali voleremo in Irlanda per immergerci nelle danze e musiche irlandesi. Il Celtic Dream trio propone alcune delle arie più famose della tradizione celtica arrangiate per violino, arpa celtica e percussioni. A movimentare lo spettacolo, i ballerini dell’Accademia di Danze Gens d’Ys di Bologna eseguiranno coreografie spettacolari su alcune delle danze più vivaci del repertorio irlandese: jigs, reels e hornipes. Ad aggiungere un tocco sognante alla serata saranno le colonne sonore di alcuni film che evocano terre lontane, mari intensi, nebbie magiche e castelli medievali. Protagonisti della serata, il quartetto K-lover composto da Luigi Bortolani (violino), Margherita Degli Esposti (violoncello),David Sarnelli (fisarmonica), Marco Muzzati (percussioni), Magda Longobardi e Liam Bacchi (danza irlandese).

Mercoledì 25 Luglio alle ore 21.00, in occasione del centenario della fine della prima guerra mondiale, andrà in scena Il canto della Sentinella- Trent’anni di canzoni per e contro la guerra. Il concerto ruota attorno a Lili Marleen (originariamente “La canzone del soldato di sentinella”) scritta in forma di poesia nel 1915 da un giovane soldato tedesco e poi musicata per la prima volta nel 1937. In seguito, grazie al suo carattere antibellico, ma struggente e romantico, diviene la canzone più popolare tra le  forze armate tedesche e non solo. Protagonisti della serata, Silvia Testoni  (voce e narrazione), Marco Ghilarducci (pianoforte), Roberto Rossi (percussioni) che interpreteranno canzoni napoletane, inni patriottici, ballate anarchiche, i primi blues, le canzoni del Trio Lescano e il primo jazz “clandestino”. Il concerto porge l’orecchio alle trincee, alle città occupate, ai cinegiornali e alle radio nelle cantine, raccontando le storie nascoste dietro alle canzoni. La musica si fa, così, veicolo di idee pacifiste, nazionaliste o semplice fuga dalla sofferenza dei conflitti.

Quarto appuntamento della rassegna, sarà mercoledì 1 Agosto ore 21.00 con i Guerzoncellos. Guerzoncellos è un eclettico duo formato da padre e figlio, Enrico e Tiziano Guerzoni, entrambi violoncellisti e musicalmente affermati. Il loro sodalizio ha dato vita ad un repertorio che non si limita alla musica d’arte, ma spazia dalla musica barocca al jazz e al rock, comprendendo anche composizioni originali. Paolo Pollutri (voce e chitarra) si unirà al duo portando in scena la canzone d’autore italiana. Durante la serata gli artisti presenteranno alcuni brani arrangiati dal M° Enrico Guerzoni come Guerzoni Bachato e altri brani celebri del panorama musicale come Muse Invincible, Resistance, Chick Corea  Armando’s Rhumba, Piazzolla Libertango, Vivaldi Allegro from Conc in G Min for 2 Cellos, Bach from Suites for cello, Nirvana Smell Like Teen Spirits, Quenn Bohemian Rapsody.

Mercoledì 8 Agosto ore 21.00 con Musical ‘70 voleremo agli anni ’70 con le colonne sonore dei musical più celebri.
Protagonista della serata, Barbara Cola, cantante e attrice italiana dalla carriera affermata e ricca di successi, che si esibirà al fianco del quartetto d’archi The Modern String Quartet. L’evento è un’occasione per farci rivivere i più grandi successi di questo decennio; brani tratti da musical del calibro di Jesus Christ Superstar, Hair, Grease, La Febbre del Sabato Sera ed Evita si alterneranno a pezzi rock anni ’70 eseguiti sia con archi classici che elettrici.

Mercoledì 22 Agosto ore 21.00 la rassegna si chiuderà con Salsa Street, uno spettacolo di musica e danze cubane.  Il progetto Salsastreet nasce nel 2015 grazie all’intesa musicale cresciuta tra Maximo Estupiñan  e Davide Lanzarini, con l’obiettivo di riuscire a produrre il primo disco “Salsastreet “. La musica proposta è un insieme di salsa son timba e bachata che spazia da brani originali a classici della musica cubana e latinoamericana. Protagonisti della serata, Maximo Estupiñan (voce), Davide Lanzarini (baby bass), Marco Catinaccio (batteria), José Antonio Molina (congas), Carlos Gonzalez (piano/tastiere) che accompagneranno i ballerini di danza cubana.

La Rassegna organizzata dagli Assessorati alla Cultura ed al Turismo del Comune di Monghidoro in collaborazione con l’Ufficio IAT e Rita Marchesini riprende il via quest’anno  ed ha la finalità di offrire al sempre  folto pubblico della Cisterna la possibilità di poter godere di spettacoli  eterogenei e di altissima qualità artistica nel suggestivo Chiostro del Monastero di S. Michele ad Alpes.

L’iniziativa voluta fortemente dall’Amministrazione Comunale evidenzia una grande attenzione nei confronti della valorizzazione culturale del territorio e della vocazione turistica del Comune dell’Appennino tosco-emiliano” dichiara il Sindaco di Monghidoro Barbara Panzacchi che detiene anche la delega alle Politiche Culturali.

Tutti i concerti si terranno presso la Piazzetta San Leonardo di Monghidoro (BO)

Inizio Spettacolo ore 21.00

Entrata gratuita

 

Per informazioni:

IAT Monghidoro 331-4430004

Direzione artistica: Rita Marchesini

In collaborazione con Assessorati alla Cultura ed al Turismo del Comune di Monghidoro e con l’Ufficio IAT.

Rassegna inserita in Bologna Estate 2018, il cartellone di eventi del Comune di Bologna e della Città Metropolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

22 Aprile 2018- Austria & Germania; Arkè Orchestra con Luca Falasca, Nicolas Giacomelli e Tiziano Guerzoni

 

 

 

 

🎼Domenica 22 Aprile, 2018 – ore 21,00 – Palazzo Grassi
AUSTRIA E GERMANIA
Musica nel ‘700 tra Austria e Germania
Violoncello solista: Tiziano Guerzoni
Pianoforte solista: Nicolas Giacomelli
Arkè Orchestra
Musiche di Franz Joseph Haydn e Wolfgang Amadeus Mozart🎼

🗓Domenica 22 Aprile ore 21.00 presso Palazzo Grassi (Via Marsala 12 Bologna) torna l’ArkèOrchestra con Austria e Germania un concerto dedicato alla musica del ‘700 in Austria e in Germania. Protagonisti della serata, due giovani talenti formatisi nell’ArkèOrchestra e che, in questa occasione si esibiranno come solisti: Tiziano Guerzoni al violoncello e Nicolas Giacomelli al pianoforte nelle note Franz Joseph Hydn e Wolfgang Amadeus Mozart.🎆

PROGRAMMA
Franz Jospeh Haydn- (1732 – 1809)
Concerto in Re Maggiore per Violoncello e orchestra
Allegro moderato – Adagio – Rondò Allegro

Wolfang Amadeus Mozart (1756-1791)
Concerto K 488 per Pianoforte e orchestra
Allegro – Adagio- Allegro assai

A cura di Centro Studi Euterpe Mousikè

📌Presso Palazzo Grassi Via Marsala 12 Bologna
Ingresso a pagamento : euro 10
Under 12: ingresso gratuito
La biglietteria sarà aperta la sera stessa dalle ore 20.00

☎Per informazioni e prenotazioni
ilportodellearti@gmail.com
340-0660043
FB Il porto delle Arti
www.ilportodellearti.wordpress.com

Per info e prenotazioni G.A.I.A. eventi scrivere un’e-mail con l’indicazione del recapito telefonico all’indirizzo info@guidegaiabologna.it oppure chiamare 051 9911923, lun-ven 10:00-13:00.

In collaborazione con Mismaonda Associazione culturale Arpeggi, G.A.I.A. Eventi, Sorico S.r.l., Circolo degli Ufficiali di Bologna

Con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna
Con il Patrocinio del Comune di Bologna,
Regione Emilia-Romagna

La Direzione Artistica del Porto delle Arti è di Rita Marchesini
A cura di Centro Studi Euterpe Mousikè

Giovedì 8 Marzo- L’Altra Carmen, Storia di un femminicidio

L’ALTRA CARMEN
storia di un femminicidio

L’8 Marzo 2018, Festa della donna, dalle ore 21:00 prende il via lo spettacolo “L’Altra Carmen- Storia di un femminicidio”

La Carmen è da sempre il simbolo di una femminilità forte e attraente, ma allo stesso tempo icona di atteggiamenti sconvenienti, talmente sensuali e provocatori da condurre un uomo alla follia. Ma esistono forse attenuanti per chi uccide per passione?
Lo spettacolo dell’8 Marzo, presso l’Oratorio di San Filippo Neri, fa saggio uso della musica con frequenti scambi tra il linguaggio classico originale e la rivisitazione passionale e travolgente delle Melodie e delle Coreografie in stile flamenco.
L’idea è quella di proporre una duplice visione della figura di Carmen; da un lato una donna capace di superare le convenzioni, dall’altra parte una donna incostante, egoista, seduttiva, che mette a dura prova le sicurezze della società patriarcale.
Ed è proprio questa ambiguità di fondo che ci offre l’occasione di porci quelle domande scomode che richiedono una profonda analisi sulle cause del femminicidio….

Per l’occasione G.A.I.A eventi, in collaborazione con il Porto delle Arti, organizza una visita guidata in luoghi storici di Bologna in cui sono avvenuti celebri delitti di donne di epoche passate.

CAST
Carmen- Claudia Marchi (Mezzosoprano)
José- Alessandro Goldoni (Tenore)
Micaela- Rosa D’Alise (Soprano)
Escamillo- Maurizio Leoni (Baritono)

Pianoforte- Paola Dal Verme
Violino- Anton Berovski
Canto Flamenco- Jose Salguero
Chitarra Flamenca- Alberto Rodriguez
Percussioni- Tommaso Sassatelli

Danza Flamenca- Rita Marchesini
Ondina Cassotta, Andrea Natoli

Introduzione a cura della Prof.ssa Giuseppina La Face

Musiche di Georges Bizet e composizioni flamenche originali

La Direzione Artistica del Porto delle Arti è di Rita Marchesini
A cura di Centro Studi Euterpe Mousikè

L’INGRESSO E’ GRATUITO

Per informazioni
🖱ilportodellearti@gmail.com
☎340-0660043
FB Il porto delle Arti
www.ilportodellearti.wordpress.com

📌Per informazioni e prenotazioni Visita Guidata+ Concerto, contattare G.A.I.A. Eventi (costo pacchetto comprensivo di visita guidata,accesso alla cripta, radioguide, degustazioni e concerto 35 euro)
info@guidegaiabologna.it
051-9911923 lun-ven 10.00-13.00

In collaborazione con Mismaonda, Associazione culturale Arpeggi, G.A.I.A. Eventi, Sorico S.r.l., Circolo degli Ufficiali di Bologna

Con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna
Con il Patrocinio del Comune di Bologna,
Regione Emilia-RomagnaThe Modern String Quartet

Annullamento Concerto dell’11 Febbraio- Russia

Si comunica che per motivi organizzativi il concerto dell’11 Febbraio- Russia, è rimandato a data da destinarsi

Seguite i prossimi concerti de Il Porto delle Arti!

Domenica 18 Febbraio 2018, ore 21:00- Palazzo Grassi
PIANO DAYS
concerto finale della Masterclass di Pianoforte tenuta dal M° John Olaf Laneri
Con Arkè Orchestra

Giovedì 8 Marzo, 2018 – ore 21,00 – Oratorio di San Filippo Neri
SPAGNA – L’ALTRA CARMEN
Storia di un femminicidio
Carmen: Claudia Marchi (mezzosoprano)
Josè: Alessandro Goldoni (tenore)
Micaela: Scilla Cristiano (soprano)
Escamillo: Maurizio Leoni (baritono)
Pianoforte: Paola Dal Verme
Canto Flamenco: Josè Salguero
Chitarra: Alberto Rodriguez
Percussioni: Tommaso Sassatelli
Danza flamenca: Rita Marchesini, Roberta Ravaglia, Ondina Cassotta, Andrea Natoli
Musiche di George Bizet e composizioni flamenche originali
Introduzione a cura della prof.ssa Giuseppina La Face
In collaborazione con G.A.I.A. eventi

Domenica 22 Aprile, 2018 – ore 21,00 – Palazzo Grassi
AUSTRIA E GERMANIA
Musica nel ‘700 tra Austria e Germania
Violoncello solista: Tiziano Guerzoni
Pianoforte solista: Nicolas Giacomelli
Arkè Orchestra
Musiche di Franz Joseph Haydn e Wolfgang Amadeus Mozart
In collaborazione con G.A.I.A. eventi

Domenica 6 Maggio, 2018 – ore 21,00 – Palazzo Grassi
FRANCIA
Danza a corte
Progetto didattico con concerto finale di danza barocca, viola da gamba e orchestra da camera
Docenti: Rosita Ippolito, Letizia Dradi
Violino solista: Francesco Iorio
Con la partecipazione di Arkè Orchestra
In collaborazione con G.A.I.A. eventi

Con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e con il Patrocinio del Comune di Bologna e della Regione Emilia-Romagna